Press

Diffondiamo buone notizie

STORIA DI SUCCESSO - SCHOTT

 

 

 

Per gestire in modo efficiente l’intera Supply Chain è necessario definire delle metodologie gestionali e adottare soluzioni software capaci di ottimizzare i processi operativi e logistici, snellire la produzione e minimizzare gli sprechi. Le aziende con siti di produzione dislocati in diversi paesi stanno affrontando sempre più spesso la sfida di padroneggiare i processi in ottica globale. Schott, azienda leader nella produzione di materiali high-tech per vetri speciali, ha scelto GIB per migliorare il suo sistema di produzione ed avere una migliore visione d'insieme della pianificazione e disponibilità di magazzino in modo da reagire rapidamente in situazioni critiche.

Schott è un gruppo multinazionale tedesco impegnato in diversi settori merceologici, dal vetro piano per il mercato Home Appliance alle fiale in vetro per il Pharmaceutical Packaging. Schott Italvetro srl è il plant italiano di Schott per la produzione di vetro piano per elettrodomestici ed è inserita nella Business Unit Flat Glass di Schott. Insieme allo stabilimento italiano la BU-F di Schott conta altri 11 stabilimenti in tutto il mondo che si occupano di produzione di vetro piano temperato. Il fatturato complessivo di Schott AG per l’anno 2019-2020 ammonta a 2,2 miliardi di euro.

Miglioramento delle funzionalità e delle prestazioni

Prima dell’implementazione di GIB, per quanto riguarda la programmazione della produzione, gli schedulatori di Schott Italvetro usavano un file Excel creato ad hoc internamente per la pianificazione delle numerose linee di produzione presenti nel sito. Era una soluzione “home-made” che non permetteva ai due schedulatori di svolgere il loro lavoro giornaliero in maniera efficiente ed efficace a causa delle ripetute azioni di copia-incolla di righe d’ordine, inserimenti manuali e tante personalizzazioni fatte da diversi utenti. Inoltre, la consultazione del file per il monitoraggio dell’avanzamento di produzione risultava difficoltosa anche per altre funzioni aziendali come il Customer Service o il Demand Planner. 

La scelta della casa madre tedesca di adottare su diversi plant della BU i tools GIB Planning e Controlling di GIB ha permesso un’implementazione più agevole ed efficiente grazie allo sviluppo in un plant pilota e al training on the job organizzato per tutti gli altri stabilimenti. Ciò ha permesso un risparmio di tempo e un’implementazione più veloce grazie alla condivisione delle conoscenze e metodologie adottate a livello di singolo plant. Questo ha consentito di uniformare per tutti i plant a livello globale la parte relativa alla schedulazione della produzione con il GIB Planning, la pianificazione a medio e lungo termine degli ordini clienti per il Demand Planning con la Dashboard di GIB Planning e la gestione dei materiali e degli stock con GIB Controlling. 

A regime tutti i plant sono stati in grado di procedere autonomamente nell’implementazione e sviluppo di questi tool, con reportistica condivisa a livello di BU, scambio di informazioni e conoscenze (best practice) tra i vari plant e delle sessioni di aggiornamento condivise per le ultime release dei tools.

Schott Italvetro ha implementato i due tools di GIB nel 2017, dopo un training e un affiancamento nello stabilimento in Turchia che già utilizzava i due sistemi. Il training è durato tre giorni on site, poi abbiamo effettuato un training nello stabilimento italiano di cinque giorni supportati dal capo progetto della Repubblica Ceca. Così i due addetti che si occupavano di schedulazione hanno iniziato ad utilizzare progressivamente il GIB Planning, abbandonando il precedente file Excel per la schedulazione delle linee di produzione. Dopo qualche settimana di utilizzo e delle personalizzazioni ad hoc per lo svolgimento delle attività di schedulazione (layout, planning set) gli schedulatori di Schott Italvetro erano perfettamente autonomi per la programmazione della produzione e il Demand Planner è stato immediatamente in grado di utilizzare propriamente la Dashboard di GIB Planning per determinare il carico produttivo degli impianti e la pianificazione a medio/lungo termine della capacità produttiva della fabbrica. Tutte queste informazioni sono state poi raccolte e utilizzate per la reportistica aziendale condivisa con il management per le decisioni strategiche.

Vantaggi in termini di efficienza e trasparenza grazie ad uno standard di gruppo uniforme

L’implementazione di GIB Planning ha portato ad una programmazione delle linee di produzione più veloce ed efficiente, senza errori manuali dovuti a copia/incolla in Excel, ed a una visibilità e comprensione dei programmi di produzione trasversale a più funzioni aziendali. L’efficienza e il miglioramento del processo di programmazione, dopo circa sei mesi di esperienza e confidenza nell’uso del tool, ha consentito di eseguire questa mansione con un solo schedulatore anziché due come in precedenza, con un sostanziale saving nel relativo reparto aziendale. L’implementazione di GIB Controlling ha consentito il monitoraggio giornaliero dell’extra produzione, consentendo di reagire immediatamente alla riduzione degli over stock di prodotto finito. 

Inoltre, è migliorato notevolmente il processo di monitoraggio dello stock obsoleto e dead stock, in modo da consentire azioni mirate di vendita da parte dei commerciali, al fine di evitare grandi partite di materiale da rottamare a fine anno fiscale. Infine, si è potuto notare un miglioramento della visibilità e del monitoraggio periodico di tutti gli stock delle varie categorie merceologiche (materie prime, prodotto finito, spare parts, etc.) al fine di rispettare i target imposti dalla casa madre sulle diverse tipologie di inventories aziendali.

«Attualmente, quando ricordiamo con lo schedulatore della produzione i vecchi metodi di programmazione (Excel), mi viene sistematicamente riferito che non tornerebbe indietro per nessun motivo al mondo, data la praticità di utilizzo e i benefici che GIB Planning ha apportato nel processo di schedulazione delle linee di produzione». Ha dichiarato Massimo Moliterni, Supply Chain Manager di Schott Italvetro. 

GIB - Avete altre domande? Siamo a vostra completa disposizione.

GIB S.R.L.
VIA PARACELSO 16
20864 Agrate Brianza (MB)